Firenze, 12/7/2013 - Oggi, sui cancelli della Bertocci di Sesto Fiorentino, storica azienda che produce accessori per il bagno di altissima gamma, si è tenuto un presidio dei lavoratori, in protesta per le mancate retribuzioni e per la scelta dell'azienda di andare verso la liquidazione. 
 Al presidio hanno partecipato anche il Sindaco di Sesto Fiorentino, Gianni Gianassi, e l'Assessore al lavoro Roberto Drovandi. 
 
Ha così commentato Daniele Collini, della segreteria FIOM CGIL di Firenze: "il marchio Bertocci è scritto nella migliore storia industriale della città di Firenze. Per questo è così importante trovare un imprenditore che realizzi un nuovo corso per l'azienda, salvaguardando, in primis, le maestranze. Bertocci è un'azienda che funziona: nei mesi scorsi sono stati rimandati indietro moltissimi ordini a causa delle carenze gestionali. Cerchiamo di far fruttare al meglio questi giorni che ci separano dalla chiusura dell'attività, inizialmente prevista per oggi ma posticipata alla fine del mese, cercando un investitore serio che che salvaguardi un pezzo importante della manifattura fiorentina. Lunedì è previsto un incontro dell'unità di crisi della Provincia di Firenze per avviare questa discussione."
Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
 



iMec giornale metalmeccanico