Sieci, 25.09.2013 - E' programmato per domani presso la sede fiorentina di Confapi l'incontro tra la Rsu, le organizzazioni sindacali e la dirigenza della Nord Light di Sieci (Pontassieve), convocato in seguito alla lettera recapitata lunedì scorso ai 22 lavoratori dove il Gruppo Artemide, proprietario dell'attività, comunica il trasferimento dal 2014 presso la sede di Milano per gli impiegati e presso quella di Bergamo per operai e magazzinieri. 

L'azienda, presente sul mercato dell'illuminotecnica da oltre trent'anni e specializzata nella progettazione e produzione di fari led, ha iniziato a risentire della crisi da circa 18 mesi a causa di un calo ordini ma anche del dirottamento per il montaggio di alcune produzioni presso gli stabilimenti di Bergamo. 

"Esprimiamo una forte preoccupazione per il rischio della perdita di un'altra delle preziose aziende che popolano il tessuto industriale del territorio. Nonostante la possibilità data ai dipendenti di mantenere il posto di lavoro spostandosi, si tratta di trasferirsi ad oltre 300km, passaggio non semplice considerando che l'età media dei lavoratori è di circa 40-50 anni e molti di loro hanno una famiglia al seguito" afferma Marco Trapassi della Fiom Cgil di Firenze.

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 

 

 

 



iMec giornale metalmeccanico