Firenze, 04/10/2013 - I fatti di Lampedusa rimangono una ferita aperta sul volto del paese. Per la FIOM CGIL ha rilasciato un commento Claudia Ferri, responsabile di segreteria per le tematiche dell'immigrazione: "

 

La strage di Lampedusa é insopportabile. Questo é un paese senza memoria, non avendo trovato ancora soluzione per una gestione civile del flusso degli immigrati, non onora la propria storia di emigrazione. Non dimentichiamoci mai che tantissimi nostri connazionali sono partiti alla ricerca di un futuro possibile in paesi lontani. L'accoglienza dei profughi, dei rifugiati e degli immigrati deve appartenere alla nostra cultura e non deve essere un effetto indesiderato della nostra posizione geografica".

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 



iMec giornale metalmeccanico