Firenze, 18/12/2013 – E' stato firmato oggi da FIM, FIOM e UILM nazionali, l'integrativo per il gruppo Nuovo Pignone G.E. Oil&Gas. Con il nuovo accordo è stato previsto un premio di risultato, che nel suo valore massimo può arrivare a 3000,00€, agganciato ai risultati operativi della divisione Oil&Gas, di cui una quota garantita.

 

Sulla parte normativa l'accordo prevede un miglioramento del trattamento sulle malattie brevi, un'innalzamento della quota parte azienda al fondo integrativo COMETA agganciato ai risultati operativi del gruppo Nuovo Pignone ed una quota per il fondo di assistenza sanitaria dei dipendenti del gruppo.

Ha dichiarato Daniele Calosi (Coord. Nazionale gruppo Nuovo Pignone G.E. Oil&Gas): “In una fase di forte crisi industriale ed economica nel nostro paese quest'accordo conferma che un buon sistema di relazioni sindacali in aziende che decidono di investire sul nostro territorio può essere un volano per la crescita economica dell'intero paese. Il dato, altrettanto importante, è che questo accordo nasce da un forte spirito unitario delle tre organizzazioni sindacali di categoria, a dimostrazione del fatto che adesso sono maturi i tempi per avere una legge sulla rappresentanza che regoli definitivamente la questione della Democrazia nei luoghi di lavoro. Nei primi giorni di Gennaio tutti i lavoratori del Nuovo Pignone saranno chiamati ad esprimersi con referendum vincolante sui contenuti dell'accordo”.

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 



iMec giornale metalmeccanico