Figline Valdarno, 08.01.2013 – Si sono svolte in questi giorni nella mensa dello stabilimento le assemblee con sciopero dei lavoratori Pirelli di Figline, per discutere del futuro dell'attività industriale.

 

Dopo la decisione di Pirelli di vendere la divisione dello steel cord a livello mondiale, stabilimento del Valdarno incluso, annunciata lo scorso 23 ottobre durante l'incontro al Ministero dello Sviluppo Economico, Fim Fiom e Uilm tornano a chiedere garanzie per lo stabilimento che, da 52 anni, porta avanti la produzione, nonché la ricerca e lo sviluppo della cordicella metallica con cui si costruiscono le carcasse dei pneumatici e che impiega 400 lavoratori diretti oltre ad un importante indotto.

I sindacati scongiurano la cessione alla belga Bekaert, in quanto concorrente diretta di Pirelli nel settore dello steel cord poiché ciò significherebbe la chiusura, a Figline, del comparto ricerca e sviluppo, fiore all’occhiello dello stabilimento, che i belgi hanno già al loro interno. “Siamo pronti a fare appello alla Confederazione Europea dei Sindacati affinché faccia ricorso all'antitrust europeo per verificare se Bekaert possa procedere all'operazione d'acquisto, come già facemmo per la vendita del Nuovo Pignone negli anni Novanta” è l'avvertimento dei tre segretari generali.

Riguardo alla eventuale cordata italiana auspichiamo che questa si palesi e siamo disponibili a valutarla, nella speranza che si presenti con un piano industriale serio.

Domani intanto, all'incontro con il Presidente Enrico Rossi, chiederemo che la Regione si faccia carico di verificare se l'offerta della cordata italiana si è formalizzata e che si unisca a noi nel chiedere garanzie a Pirelli ed a chi si presenta come interessato a subentrarvi.

L'appuntamento più importante in programma è previsto per il 14 gennaio prossimo presso il Ministero dello Sviluppo Economico. In occasione dell'incontro, a sostegno della vertenza Fim Fiom e Uim di Firenze e la RSU della Pirelli dichiarano 8 ore di sciopero di tutti i lavoratori per l'intera giornata del 14, durante il quale tutti i lavoratori Pirelli di Figline saranno a Roma a manifestare sotto la sede del Ministero.

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 



iMec giornale metalmeccanico