Firenze, 05/06/2014 – Si sono incontrati ieri, presso la Regione Toscana, le Istituzioni ed i vertici aziendali di Esaote. In merito ai risultati dell'incontro, diffusi tramite un comunicato stampa, Daniele Calosi, Segretario generale dei metalmeccanici della CGIL, ha così commentato:

“Non abbiamo mai negato la nostra disponibilità al confronto con l'azienda, e cogliamo l'occasione per confermarla e ribadirla anche verso un incontro al Ministero dello Sviluppo Economico. Ma alla base non può esserci una proposta dell'azienda che rimane, per noi, assolutamente irricevibile: una realtà che ha usufruito di risorse pubbliche non può presentare al tavolo un piano industriale che presenti dei licenziamenti. Per questo, come organizzazioni sindacali, unitamente ai lavoratori di Esaote, stiamo preparando un piano industriale alternativo di sviluppo dell'azienda che chiederemo di condividere alle istituzioni e che metteremo alla base della discussione”.

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 



iMec giornale metalmeccanico