Firenze, 4/7/2014 – E' stato firmato oggi, presso il tavolo della Provincia di Firenze, l'accordo di mobilità per i 57 lavoratori della Fedi Impianti, importante azienda operante nel settore delle energie rinnovabili.

Un impianto prodotto dalla Fedi

Massimo Galantini, della FIOM CGIL di Firenze, ha così commentato: “La Fedi Impianti era un'azienda sana, in grado di stare sul mercato. Ma la normativa nazionale volta a punire gli investimenti sulle energie rinnovabili ha portato l'azienda alla chiusura e al licenziamento di tutti i lavoratori. Dispiace, però, pensare all'immobilismo di enti importanti e che potevano intervenire, anche solo incentivando il settore con norme su paesaggio ed ambiente più consone, come la Regione”

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 



iMec giornale metalmeccanico