Pelago, 06.09.2014 - Si è tenuta venerdì mattina, nella sede della Camera del Lavoro di Firenze, la conferenza stampa unitaria di Fiom e Filcams in merito alla vicenda della Baldi srl, concessionaria Ford con sede a Pelago. Dopo la decisione di Ford di ridistribuire le concessioni, l'azienda Baldi srl ha aperto una vertenza attraverso la procedura di mobilità per 5 dipendenti su un totale di 18 lavoratori.

Lo scorso 29 agosto la vertenza si è conclusa con un mancato accordo, in quanto non sono emersi elementi di garanzia dei diritti fondamentali dei lavoratori, né la possibile estensione degli ammortizzatori sociali per eventuali altri esuberi ed infine neppure un piano industriale in grado di garantire un futuro ai dipendenti e all'azienda stessa.

"Siamo preoccupati per il futuro dei lavoratori”, commenta Marco Trapassi della Fiom Cgil di Firenze, “perché sicuramente altri 5/7 dipendenti saranno messi a breve in mobilità. Dopo Colacem, Brunelleschi, HMV e Nord Light, questa è l'ennesima crisi che colpisce il territorio della Valdisieve. Il 13 settembre scade la cassa integrazione ordinaria per 3 dipendenti metalmeccanici e chiederemo all'azienda di prorogare l'ammortizzatore, perché a nostro avviso sussistono gli spazi per continuare ad utilizzare questo strumento". 

Lunedì 8 settembre alle ore 16:00 si terrà un'assemblea presso il Comune di Pontassieve alla presenza dei sindaci dei comprensori interessati (Pontassieve e Pelago) e una rappresentanza dei lavoratori per fornire aggiornamenti in merito agli ultimi sviluppi.

 

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 



iMec giornale metalmeccanico