Il nostro territorio vive ormai da tempo una crisi profonda che coinvolge tutto il comparto industriale. Ad oggi abbiamo vertenze aperte sparse per tutta l'area metropolitana e che interessano le aziende piccole come quelle grandi.

La vicenda degli appalti, delle filiere produttive ed altre incertezze di natura industriale e non solo, che riguardano importanti realtà della nostra provincia, hanno bisogno di risposte. Numerosi sono stati i fallimenti e le chiusure di aziende anche storiche, i concordati che hanno smembrato settori come quello dell'impiantistica, specie quella legata alle energie rinnovabili. 

Poi ci sono i casi specifici, come ad esempio Esaote, dove l'azienda ci ha presentato un piano industriale che prevede oltre a decine di esuberi, il trasferimento a Genova dei 22 ricercatori. Questo ci fa presagire non solo la perdita di quei posti di lavoro, ma ricadute determinanti sul futuro di tutta l'attività.

Per guardare al futuro occorre rilanciare l'attività e non accontentarsi di continuare a vivere di ammortizzatori, peraltro da rifinanziare!

A fronte dei molti altri allarmi che attanagliano le realtà metalmeccaniche della nostra provincia, PROCLAMIAMO UNO SCIOPERO GENERALE DI 4 ORE (5 per i lavoratori dell'Empolese Valdelsa e del Mugello) che potranno essere articolate dalle singole Rsu per favorire la partecipazione al presidio. 

Laddove non è presente la Rsu lo sciopero sarà per le prime 4 ore del turno.

Il pullman dal Mugello partirà dalla Camera del Lavoro di Borgo San Lorenzo alle ore 8:00, effettuando una fermata alla Stazione FS di San Piero a Sieve alle 8:15. 

Per la zona dell'Empolese Valdelsa, invece, il ritrovo sarà alle ore 7:30 a Certaldo in zona pista pattinaggio ed effettuerà una fermata nel parcheggio della Pam di Barberino Val D'Elsa.

Il concentramento dello sciopero è previsto alle ore 9,30 sotto la sede della Regione Toscana in Piazza del Duomo (angolo Via dell'Oriuolo).

Nella mattinata una delegazione di lavoratori accompagnati dai Segretari Generali delle organizzazioni sindacali, sarà ricevuta in Consiglio Regionale dal Governo toscano, dal Presidente della Provincia e dai Sindaci dei territori più colpiti dalla crisi.

Lunedì 20 ottobre 2014, i Segretari Generali di Fim, Fiom e Uilm terranno una conferenza stampa per lanciare lo sciopero unitario dei metalmeccanici della provincia di Firenze, indetto per mercoledì 22 ottobre.

La conferenza stampa unitaria si terrà alle ore 11,00 presso la Camera del Lavoro di Firenze, in Borgo de' Greci, 3 al primo piano (Saletta Fisac).

 


 

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 

 

 

 

 



iMec giornale metalmeccanico