Campi Bisenzio, 12.11.2014 - Da lunedì i lavoratori della Teckna Impianti srl, azienda produttrice di sistemi per la sicurezza, telegestione e controllo situata a Campi Bisenzio, stanno effettuando 4 ore di sciopero giornaliero con presidio ai cancelli dell'azienda contro i vertici della società.

 

Il motivo che ha spinto i 40 dipendenti a incrociare le braccia per il terzo giorno di lavoro consecutivo  è la mancanza del pagamento da oltre 4 mesi degli stipendi e nessuna data certa per il pagamento.

Da circa un mese l'azienda ha trasferito la sede da Signa a Campi Bisenzio, azione sicuramente da leggere in senso positivo e che avrebbe dovuto comportare un rilancio dell'azienda stessa ma che di fatto non è stato accompagnato da un piano industriale e di investimenti trasparente e completo.

Stefano Angelini della Segreteria della Fiom-Cgil Firenze commenta: “La situazione per i lavoratori sta diventando insostenibile. Chiediamo che siano rispettati i loro diritti e che sia fatta chiarezza sui reali motivi dei ritardi dei pagamenti in modo da ottenere un quadro chiaro e certo della situazione, poiché non è purtroppo la prima volta che i dipendenti si trovano in una situazione del genere”.

 

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 

 

 



iMec giornale metalmeccanico