Firenze, 30.11.2014 - Lo scorso venerdì i sindacati, le RSU e l'azienda si sono incontrati in Assolombarda a Milano per proseguire la trattativa del rinnovo del Contratto Integrativo Aziendale per la Schindler, la multinazionale svizzera leader nel settore degli ascensori e scale mobili che conta oltre 900 dipendenti in Italia. 

Nel corso della trattativa sono state individuate soluzioni per ciò che riguarda la questione del luogo di lavoro, superando l'atteggiamento di chiusura che l'azienda aveva precedentemente dimostrato non volendo più riconoscere l'indennità per il tempo che i dipendenti impiegano ad arrivare sugli impianti per l'ordinaria attività di manutenzione.

E' stato inoltre determinato un nuovo valore del ticket restaurant e definito il Premio di Risultato sia in merito all'importo che ai criteri.

La RSU ha riconosciuto i passi avanti fatti dalla Direzione e ha richiesto un testo scritto su questi argomenti.

“Se l'azienda sarà coerente con quanto esposto nel corso dell'incontro” - commenta Moreno Razzolini per la Fiom-Cgil Firenze - “dovremmo essere vicini all'Ipotesi di Accordo sulla quale poi i lavoratori daranno un giudizio attraverso il Referendum. La lotta dei lavoratori ha portato questo risultato: ora vediamo se possiamo davvero arrivare a concludere la trattativa!”

Il giorno 15 dicembre proseguirà il confronto sul testo.

 

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 



iMec giornale metalmeccanico