Pontassieve, 11.12.2014 - E'stato raggiunto nel tardo pomeriggio di ieri l’accordo alla Mannelli S.p.a. di Pontassieve. Questo prevede la collocazione in mobilità volontaria per i lavoratori che prenderanno la decisione di uscire dall'azienda e da gennaio 2015 il rinnovo dei contratti di solidarietà per la durata di 12 mesi, con la possibilità di proroga per ulteriori 12 mesi.

Non ci sono stati quindi gli interventi sulle indennità di pasto e sul pagamento delle ore di viaggio come aveva invece richiesto inizialmente l’azienda.

Marco Trapassi per la Fiom-Cgil Firenze commenta: “La risposta dei lavoratori, con lo sciopero e il presidio davanti ai cancelli, e i confronti che insieme alla RSU abbiamo avuto con la controparte (presente anche la Fim) hanno portato ad una conclusione accettabile.”

“Con questo accordo - continua Trapassi - abbiamo garantito un minimo di reddito ai lavoratori attraverso lo strumento dei contratti di solidarietà e la possibilità di uscire attraverso la mobilità volontaria per coloro che decideranno di percorrere altre strade. Certamente è auspicabile che l’azienda riesca ad acquisire dei lavori importanti, altrimenti i problemi sono solo rimandati”.

 

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 



iMec giornale metalmeccanico