Strada in Chianti, 16.03.2015 – Il 31 marzo prossimo scadranno i due anni di contratto di solidarietà alla Enomatic di Strada in Chianti che giovedì scorso, durante l'incontro con la RSU e la Fiom Cgil, ha annunciato che l'ammortizzatore, attivato a fronte di un periodo di crisi, non verrà rinnovato perché è in atto una ripresa del lavoro che vedrà il ritorno alla piena occupazione per i 45 dipendenti.

“La tenuta dei posti di lavoro è la miglior risposta che un'azienda può dare in periodi di crisi” commenta Claudia Laura Ferri della Segreteria della Fiom Cgil di Firenze che prosegue: “Come Fiom abbiamo sostenuto e difeso la scelta di tutelare l'occupazione e le competenze in forza ad Enomatic. La riteniamo una strategia vincente e lungimirante soprattutto per un'azienda che, coi suoi sistemi avanzati per il mantenimento e la somministrazione, è leader al mondo nel settore delle tecnologie per il vino ed ha quindi la necessità di tenere alto il know-how indispensabile per rimenere competitiva sul mercato.”

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 

 



iMec giornale metalmeccanico