Firenze, 10.06.2015 - Si è svolta nel pomeriggio in Palazzo Vecchio una riunione per riprendere la discussione in merito alla situazione di Esaote S.p.A.

Alla riunone, che si è conclusa con la firma di un verbale d'incontro, erano presenti il Comune di Firenze con il Sindaco Nardella e l'Assessore Gianassi, i vertici di Esaote S.p.A., la RSU, Confindustria Genova e le organizzazioni sindacali locali.

Il Segretario Generale della Fiom Cgil di Firenze, Daniele Calosi ha ribadito al tavolo la volontà di arrivare ad un accordo con l'azienda a patto che vi siano sia le garanzie occupazionali che di sviluppo industriale del sito fiorentino.

La società ha confermato di voler affidare al sito fiorentino un ruolo di eccellenza mondiale per le sonde e di voler investire e fare ricerca in tale ambito.

Daniele Collini, della Segreteria della Fiom Cgil di Firenze ha così espresso apprezzamento per l'apertura dell'azienda al pieno mantenimento dei livelli occupazionali e al consolidamento della missione industriale dello stabilimento di Via di Caciolle.

Data la positiva ripresa di corrette relazioni sindacali, le parti hanno convenuto di programmare un nuovo incontro da tenersi nel mese di giugno per verificare se vi sono le condizioni per giungere ad un accordo.

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 



iMec giornale metalmeccanico