Empoli, 22.06.2015 – La Fiom Cgil di Firenze in Valdelsa ha radici solide. A testimoniarlo sono i dati registrati nelle elezioni delle rappresentanze sindacali unitarie metalmeccaniche svoltesi negli ultimi 18 mesi, ovvero dall'entrata in vigore dell'accordo sulla rappresentanza firmato da Cgil, Cisl e Uil con Confindustria il 10 gennaio 2014.

L'accordo interconfederale sancisce la validità delle elezioni a fronte della parteciazione di almeno il 51% degli aventi diritto al voto e prevede l'assegnazione proporzionale secca dei voti alle organizzazioni sindacali. A fronte di queste nuove regole, nell'empolese si è proceduto al rinnovo delle RSU in 12 aziende eleggendo 36 delegati che si aggiungono ai 28 già in carica prima del 2014.

 

Dei 763 metalmeccanici aventi diritto, i votanti sono stati 556, pari al 72,40% e di questi in 553, pari al 99,40%, hanno scelto di dare fiducia alle liste della Fiom Cgil.

Iuri Campofiloni, della Fiom Cgil di Firenze ha così commentato: “Sono dati importanti che ci danno la misura del radicamento e della rappresentaza della Fiom Cgil di Firenze nel territorio dell'empolese valdelsa. Dati che ci rendono orgogliosi e che ci spronano ad attivarci con ogni mezzo a disposizione per tutelare i lavoratori e far sentir loro la presenza attiva della Fiom Cgil.

In quest'ottica - prosegue Campofiloni - diamo il via ad una tre giorni di assemblee territoriali per informare i metalmeccanici artigiani sulle possibilità offerte da San.Arti., il Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa dell’Artigianato attivo da circa 3 anni ma ancora poco conosciuto, che dà diritto al rimborso di molte prestazioni sanitarie per il lavoratore e per la famiglia.

 

Servizi che riteniamo importanti visto l'alto numero di aziende meccaniche artigiane della Valdelsa (400 di cui 137 sindacalizzate Fiom) e considerato che la riduzione salariale a cui ha condotto la crisi, ha fatto sì che le persone rinuncino spesso alla cura della propria salute. 

 

Le assemblee si terranno in orari volti ad agevolare la partecipazione di tutti i lavoratori metalmeccanici iscritti ed anche non iscritti alla Fiom.

 

 

Si parte giovedì 25 giugno alle ore 18 presso il Liberty Bar di Barberino Val d'Elsa,

poi lunedì 6 luglio ore 18 presso il Circolo Arci di Avane,

per concludere questa prima tornata martedì 7 luglio alle ore 18 all'auditorium I-Care di Fucecchio.

Alle assemblee sarà presente il delegato di bacino responsabile per la Cgil dell'artigianato.

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 



iMec giornale metalmeccanico