Firmato  giovedì 12 novembre, presso la sede di Confindustria Genova, l'accordo sul premio di risultato di Esaote per il 2015.

Dopo la firma al Ministero dello Sviluppo Economico dell'accordo sul futuro produttivo ed a fronte di un contratto di secondo livello scaduto nel 2013, la direzione aziendale si è resa disponibile a riaprire una contrattazione con le parti.

L'accordo ha visto la definizione di un premio di risultato costituito da una parte fissa di importo pari a 500 euro che sarà erogata con lo stipendio di novembre e di una parte variabile rispetto ad un risultato economico legato alle vendite nell'anno in corso, che sarà saldata al 2016.

L'ammontare complessivo del premio, a obiettivo raggiunto, potrà arrivare fino a circa 2.750 euro.

Daniele Collini della Segreteria della Fiom Cgil di Firenze ha così commentato: “L'azienda ha confermato nei fatti la volontà di proseguire nel ripristino di normali e corrette relazioni sindacali, venendo incontro alle richieste del sindacato e dei lavoratori.

Siamo soddisfatti di esser riusciti a far riconoscere ai lavoratori un premio a copertura di un anno travagliato e di un percorso complicato che è pesato anche economicamente nelle loro tasche. Auspichiamo di continuare in questa direzione.”

 

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 



iMec giornale metalmeccanico