Firenze, 18.11.2015 - Si è svolto oggi presso la Presidenza della Regione Toscana l'incontro per il passaggio di GE Transportation ad Alstom.

Al tavolo istituzionale, richiesto da Fiom e Fim provinciali insieme alla Rsu, erano presenti per la Regine Toscana Gianfranco Simoncini, Consigliere del Presidente per il lavoro, per il Comune di Firenze l'assessore al Lavoro Federico Gianassi e per la Città Metropolitana Maurizio Bastianoni, Responsabile dell'Unità di Crisi.

Come organizzazioni sindacali provinciali abbiamo chiesto alle istituzioni di aprire un tavolo di confronto a cui Alstom illustri il piano industriale per lo stabilimento fiorentino.

Le istituzioni hanno accolto favorevolmente la nostra proposta impegnandosi ad inviare la richiesta al management di Alstom. 

Il Segretario della Fiom-Cgil di Firenze, Daniele Calosi, a seguito dell'incontro ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Il territorio industriale fiorentino è ancora altamente appetibile per capacità sia artigiane che intellettuali e tecnologiche, e la recente acquisizione di GE Transportation da parte di Alstom lo dimostra.

Questo passaggio è un'opportunità importante per il territorio che dobbiamo cogliere cercando però di capire, assieme alle Istituzioni, quali siano le intenzioni che la multinazionale francesce ha per dare prospettive di sviluppo ad uno stabilimento storico per la nostra città, come quello dell'ex-Siliani che da molti anni fa sistemi di segnalazione per il settore ferroviario. Questo anche a fronte delle risorse stanziate dalla Regione Toscana nell'ambito del bando attivato per il progetto per la sicurezza sulle linee ad altà velocità, che ha permesso l'attivazione presso il sito produttivo di 45 posti di lavoro.”

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 



iMec giornale metalmeccanico