Empoli, 07.07.2016 – A seguito dell'incontro in Confindustria Empoli di ieri, si è tenuta questo pomeriggio l'assemblea dei 48 lavoratori della Twin Disc di Limite sull'Arno.

Rsu e lavoratori ritengono inaccettabile la posizione assunta dell'azienda che nel primo incontro ha tenuto un atteggiamento di chiusura totale, non rendendosi disponibile ad alcun tipo di confronto. Secondo Iuri Campofiloni, della Fiom Cgil di Firenze, l'azienda, operante nella produzione e distribuzione di impianti nautici, “vive da tempo difficoltà da imputare ai mancati investimenti e innovazione del prodotto; misure che anche ieri la direzione ha ribadito non essere previste in futuro. Ciò rende i 16 esuberi dichiarati il problema più urgente di una situazione che ci fa temere per la tenuta dell'attività. Nell'ultimo anno, da quando la vertenza è iniziata, abbiamo già assistito all'uscita del 25% dei dipendenti; uscite gestite sinora con accordi e mediante il ricorso ad adeguati ammortizzatori sociali.

Chiediamo perciò alla dirigenza di rivedere la sua posizione e sospendere la procedura di licenziamento, almeno per il periodo feriale dato che i 75 giorni di validità della procedura terminano il 2 settembre e in agosto l'azienda effettuerà la chiusura collettiva, in maniera da permettere la riapertura del tavolo quando sarà possibile avere un confronto vero.”

Al termine dell'assemblea i lavoratori hanno dichiarato sciopero per il resto della giornata lavorativa, confermato lo stato di agitazione e si sono riservati di attuare ulteriori iniziative di protesta fino al prossimo incontro in Confindustria, programmato per il 21 luglio prossimo alle ore 15. 

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 



iMec giornale metalmeccanico