Contrasteremo ogni altra soluzione con tutte le iniziative di lotta necessarie partendo dalla richiesta di incontro alle istituzioni e agli istituti bancari interessati. Domani Assemblea per decidere le altre iniziative.

Firenze, 25 luglio 2016 – A seguito dell'articolo pubblicato ieri dal Corriere Fiorentino, relativamente alla vendita della Targetti, la Rsu insieme a Fiom Cgil e Fim Cisl esprimono forti preoccupazioni nonché una totale contrarietà alla sciagurata ipotesi di trasferimento espressa sul quotidiano.
I lavoratori e le organizzazioni sindacali pur essendo favorevoli all'ingresso di un nuovo azionista volto al rilancio della storica azienda che progetta e produce apparecchi d’illuminazione architettonica per interni ed esterni, ribadiscono che la condizione indispensabile è il mantenimento del sito produttivo dell'Osmannoro e la tutela dell'occupazione che ad oggi conta quasi 200 dipendenti.

Contrasteremo pertanto ogni altra soluzione mettendo in atto tutte le iniziative di lotta necessarie partendo dalla richiesta di incontro alle istituzioni e agli istituti bancari interessati. Domattina si svolgerà l'assemblea dei lavoratori che delibererà in merito a ulteriori iniziative.

RSU Targetti- Fiom e Fim Firenze

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 

 



iMec giornale metalmeccanico