Firenze, 1/10/2013 – Si sono incontrati oggi, presso l'Assessorato al lavoro della Regione Toscana, la direzione aziendale, le OO.SS. e la Regione, la Provincia, il Comune di Firenze.

 

 L'Assessore Simoncini ha ricordato la storia della Targetti e la collaborazione fattiva dei lavoratori e della loro rappresentanza negli ultimi anni, e ha proposto, in questa nuova fase della vertenza, di riattivare un confronto sul piano industriale superando e riconsiderando i 160 licenziamenti.

 L'azienda, le OO.SS. e le istituzioni hanno formalizzato l'impegno comune in un verbale sottoscritto dalle parti con il quale viene rimandata ad un altro appuntamento la stipula di un accordo che rinnovi ammortizzatori sociali alternativi alla procedura di mobilità già aperta.

Hanno dichiarato Rosario Tarallo (FIM CISL) e Daniele Calosi (FIOM CGIL): "è il primo importante passo per una corretta soluzione della vertenza. La determinazione dei lavoratori, delle OO.SS., la solidarietà fattiva di tutta la città e delle Istituzioni ci ha permesso di conseguire questo primo risultato. Il confronto prosegue."

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 



iMec giornale metalmeccanico