Firenze, 18.11.2013 - All'incontro di questa mattina in Provincia, promosso dalla nuova RSU Selex ES per far conoscere le problematiche e trovare soluzioni utili a dare prospettiva industriale ad un asset importante del territorio, erano presenti oltre alle organizzazioni sindacali ed alle istituzioni locali i Parlamentari di IdV, Sel, PD, Forza Italia e Movimento 5 Stelle, eletti nei collegi toscani.
Incontro in Provincia per Selex ESDopo una breve introduzione del Presidente Andrea Barducci, Luca Milani dell'RSU ha ripercorso gli ultimi passaggi dell'azienda facente parte del gruppo Finmeccanica, ricordando la vertenza dei 2000 esuberi annunciati e poi rientrati attraverso i contratti di solidarietà, e la riduzione dei siti che ha portato alla fresca fusione tra ex Selex Elsag ed ex Galileo, alla quale però non ha fatto seguito un'identificazione chiara dell'indirizzo industriale che Finmeccanica vuole dare allo stabilimento di Campi Bisenzio.
Le RSU della nuova Selex-ES si sono dette preoccupate dalla riorganizzazione in atto per la mancanza di investimenti e per la criticità di alcuni programmi che mettono in forte pericolo i lavoratori. In modo particolare il Progetto TETRA per le forze di polizia e tutti i programmi legati allo spazio, che dovrebbe essere uno dei settori di maggior crescita.
 
"La presenza di Finmeccanica in Toscana è importante; su Firenze abbiamo una sola grande realtà che si regge sui sistemi della radaristica, dello spazio e delle comunicazioni e che conta più di mille dipendenti, oltre alle centinaia di impiegati nell'indotto. Vorremmo che il rilancio dell'attività passi attraverso il lavoro e la salvaguardia delle professionalità, per questo chiediamo ai presenti di vigilare affinché vi sia la certezza che la Legge di Stabilità provveda a rifinanziare il Progetto Tetra" è quanto affermato da Daniele Calosi, Segretario della Fiom Cgil di Firenze.
"La battaglia per salvaguardare la più grande azienda di alta tecnologia presente oggi in Italia, è iniziata con i vertici della passata legislatura ed è importante che prosegua, continuando a coinvolgere tutti i parlamentari fiorentini indipendentemente dalla provenienza politica, per monitorare che la prevista copertura fino all'80% del Progetto Tetra venga rifinanziata."
 
Dopo l'intervento dei vari esponenti, le parti si sono aggiornate ed, in accordo con la proposta del Segretario della Fiom, faranno coordinare l'attività alla Vice Presidente del Senato Valeria Fedeli.

 

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 



iMec giornale metalmeccanico