Firenze, 18.02.2014 - Alla Pietro Signorini & Figli Spa, azienda storica di Firenze che dal 1926  produce rubinetteria di alta gamma, è stato rinnovato il contratto di solidarietà per i 32 dipendenti. Il ricorso all’ammortizzatore si era reso necessario lo scorso anno a fronte di un forte diminuzione del fatturato che non ha tutt'ora visto una significativa ripresa.

signorini

“La crisi non si supera mettendo fuori dalle fabbriche le maestranze, il valore aggiunto dell’azienda” afferma Claudia Ferri, della segreteria della Fiom Cgil di Firenze “nelle piccole e medie imprese, l’alta professionalità dei lavoratori è patrimonio dell’attività industriale, pertanto gli ammortizzatori sociali consentono di guardare al avanti salvaguardando il presente ed il futuro." 
 
Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
 



iMec giornale metalmeccanico