LA FIOM FIRENZE SARA' IN CORTEO A MILANO DA PORTA VENEZIA A PIAZZA DUOMO.

Venerdì 14 novembre è il giorno dello sciopero generale di 8 ore proclamato dalla Fiom nelle aziende del centro/nord del paese (il 21 sarà il turno del centro/sud, il 25 della Sardegna a Cagliari, il 27 a Palermo per la Sicilia).

Alle ore 9.30, a Porta Venezia, si danno appuntamento i metalmeccanici della Valle d’Aosta, del Trentino, del Piemonte, dalla Liguria, della Lombardia, del Veneto, del Friuli, dell’Emilia e della Toscana.

Accomunati dalle parole “lavoro, legalità, uguaglianza, democrazia” e “diritti x tutti” le lavoratrici e i lavoratori, i precari, i disoccupati e chi è convinto che per questo paese serva altro dal jobs act, sfileranno fino in Piazza del Duomo.

Queste le parole del nostro segretario generale Maurizio Landini in vista della giornata di domani: “In questo paese abbiamo il problema di far ripartire gli investimenti, non c'è una politica industriale. Pensare che i problemi si risolvano cambiando lo Statuto dei lavoratori, demansionando i dipendenti o facendoli controllare da lontano e facendo pagare un po' meno di tasse alle imprese non è la strada che fa ripartire lavoro e occupazione. Le politiche del Governo devono cambiare".

Il corteo sarà concluso dagli interventi di Maurizio Landini e dalla segretaria generale della Cgil Susanna Camusso.

 

 

 

 

 

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 

 



iMec giornale metalmeccanico