Firenze, 10.03.2015 - Si sono svolte nelle giornate di ieri 9 marzo e di oggi le assemblee dei dipendenti Bassilichi per illustrare e discutere la Piattaforma per il rinnovo del Contratto Integrativo Aziendale.

I punti innovativi sono molti, a partire dalla richiesta di applicare l'articolo 18 anche per i nuovi lavoratori assunti.

Si richiede poi di rivedere i criteri per calcolare il Premio di Risultato e di consolidarne una parte, si punta a definire relazioni sindacali più attinenti alla nuova realtà di Bassilichi, oramai presente in molte città italiane. La piattaforma mira anche a richiedere l'aumento delle ore di permesso retribuito per le cure specialistiche e/o fisioterapiche, ad aumentare la percentuale di lavoro part- time e di regolarizzare al meglio l'introduzione del lavoro a turni. E' infine richiesto di aumentare il contributo aziendale per il fondo pensione.

"Consideriamo Bassilichi un'azienda moderna dove la risorsa umana è determinante”, premette Moreno Razzolini della Fiom Cgil di Firenze che prosegue “per questo tali richieste vanno nella direzione di avere un'azienda a misura d'uomo. Convinti di questo obiettivo, che anche Bassilichi da sempre rivendica, siamo altrettanto convinti che riusciremo ad arrivare all'applicazione di un ottimo nuovo Contratto Integrativo.

Fa piacere l'annuncio della dirigenza di regolarizzazione i lavoratori interinali e, in particolare, siamo convinti che si potrà ottenere il rispetto dell'articolo 18 per questi lavoratori nuovi assunti e per quelli che verranno.

Ora la parola passa ai lavoratori che venerdì 13 marzo si esprimeranno in merito alla Piattaforma.

 

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 



iMec giornale metalmeccanico