Firenze, 20.05.2015 - E' stato rinnovato nelle settimane scorse il Contratto di Solidarietà per la Ceza, azienda di Pontassieve specializzata nella progettazione, produzione e assistenza di sistemi elettronici per caldaie a gas e stufe a pellet e che conta ventidue dipendenti tra impiegati e operai.

 

L'azienda che, inizialmente voleva procedere al licenziamento di cinque dipendenti, ha poi accettato di attivare il Contratto di Solidarietà per un anno, rinnovabile.

Marco Trapassi della Fiom-Cgil di Firenze ha così commentato: "Come spesso accade, l'intenzione di Confindustria era quella di concedere l'ammortizzatore sociale a fronte dei licenziamenti. Noi invece abbiamo fatto presente che dato che sinora l'azienda si è limitata alla sola fruizione di qualche mese di Cassa Integrazione Ordinaria, sarebbe stato opportuno continuare con gli ammortizzatori, attivando il Contratto di Solidarietà. La sua firma ha così permesso di preservare i posti di lavoro ed insieme le preziose professionalità proprie di ciascun dipendente."

 

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
 

 

 



iMec giornale metalmeccanico