I Coordinatori Nazionali del gruppo Nuovo Pignone (GE Oil&Gas) hanno rilasciato oggi la seguente dichiarazione.

“Apprendiamo che la giunta regionale toscana ha approvato oggi una delibera sullo schema di accordo di programma per l'attuazione del Progetto Galileo.

Dopo la firma del protocollo di intesa del Progetto, sottoscritta tra GE Oil & Gas Nuovo Pignone, Regione Toscana e Ministero dello Sviluppo Economico lo scorso 31 gennaio, ci si appresta quindi ad attivare la prima tranche di finanziamenti pubblici per la ricerca e sviluppo di nuove turbine a gas e compressori centrifughi.

Esprimiamo soddisfazione per la rinnovata conferma da parte della Regione Toscana rispetto agli impegni presi sul Progetto Galileo e ricordiamo che parte degli investimenti derivano da accordi sottoscritti con le organizzazioni sindacali.

Attendiamo ora la firma definitiva affinché dentro al Protocollo il sindacato possa esercitare un ruolo attivo nella verifica degli investimenti sottoscritti dalla Regione Toscana, dal Governo e dell'azienda.

Inoltre, visto che General Electric attua progetti di sviluppo accompagnati da una politica di investimenti pubblici, confidiamo che la multinazionale sarà in grado di scongiurare la chiusura del sito GE Power Sesto di San Giovanni e trovare una soluzione positiva per i 91 lavoratori coinvolti cui rinnoviamo la solidarietà nostra e dei lavoratori Nuovo Pignone.”

 

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 



iMec giornale metalmeccanico