Firenze, 16 maggio 2018 - A seguito dell'acquisizione di una nuova attività è stato firmato ieri con la Dedalus SpA di Firenze, gruppo leader internazionale nel software sanitario, un accordo che prevede un percorso di stabilizzazione per tutti i lavoratori interessati. 

I lavoratori, che operavano in appalto e a cui erano applicati contratti nazionali diversi - tra i quali anche il Multiservizi - nei mesi scorsi sono stati tutti assunti da Dedalus col contratto collettivo dei metalmeccanici industria a tempo determinato.

Il testo prevede la loro trasformazione a tempo indeterminato entro due anni e per la fine dell'anno corrente è calendarizzato un incontro con l'azienda, dedicato alla verifica degli inquadramenti.

Per Alessandra Scoscini della Fiom Cgil di Firenze "L'accordo ci permette di togliere dalla precarietà 11 lavoratori che finora operavano in appalto e di inserirli in un percorso già avviato che lo scorso anno ha visto riconosciuta l'applicazione del contratto collettivo nazionale coerente con l'attività svolta."

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 



iMec giornale metalmeccanico