Firenze, 4/7/2014 – E' stato firmato oggi, presso il tavolo della Provincia di Firenze, l'accordo di mobilità per i 57 lavoratori della Fedi Impianti, importante azienda operante nel settore delle energie rinnovabili.

Un impianto prodotto dalla Fedi

Massimo Galantini, della FIOM CGIL di Firenze, ha così commentato: “La Fedi Impianti era un'azienda sana, in grado di stare sul mercato. Ma la normativa nazionale volta a punire gli investimenti sulle energie rinnovabili ha portato l'azienda alla chiusura e al licenziamento di tutti i lavoratori. Dispiace, però, pensare all'immobilismo di enti importanti e che potevano intervenire, anche solo incentivando il settore con norme su paesaggio ed ambiente più consone, come la Regione”

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 



collettiva.it è la nuova piattaforma della CGIL