Firenze, 17.10.2018 - Era convocato per questa mattina presso l'Ispettorato del Lavoro di Firenze l'incontro relativo ai quattro licenziamenti annunciati dalla Vega Srl di Barberino del Mugello, mentre i lavoratori erano in sciopero con presidio sui cancelli dalle 9.30 alle 11.30.

Dopo un breve confronto tra le parti, l'azienda ha accettato di concedere più tempo per affrontare la discussione rinviandola al 30 ottobre prossimo.

Per Fabio Ammavuta della Fiom Cgil di Firenze “Grazie ai lavoratori che stamattina hanno incrociato le braccia e grazie anche al sostegno del territorio e delle sue istituzioni, l'azienda - finora irremovibile - ha concesso una prima apertura. Ora chiederemo alla dirigenza un incontro urgente in sede aziendale con l'obiettivo di richiamarla alla sua responsabilità sociale, scongiurare i licenziamenti, costruire percorsi alternativi come l'attivazione di ammortizzatori sociali ed avere maggiori garanzie sull'andamento futuro dell'attività.”

Domani intanto è prevista l'assemblea dei lavoratori.

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 



iMec giornale metalmeccanico