Firenze, 21.03.2019 - A margine dell’iniziativa di Libera Toscana che si è svolta oggi a Siena, Daniele Calosi ha rilasciato congiuntamente al Presidente di Libertà e Giustizia, Tomaso Montanari, la seguente dichiarazione congiunta:

“Oggi siamo in piazza a Siena con Libera, insieme a migliaia di persone e tanti giovani che chiedono una società fondata sulla giustizia.
Sabato saremo a Prato alla manifestazione antifascista, perché le piazze sono di chi rapprenta e condivide i valori della Costituzione, l’antifascismo e la legalità.

Il Comune di Siena ha negato l’uso di Piazza del Campo a Libera Toscana quale punto di arrivo del corteo, che si sarebbe concluso nel luogo simbolo della città con la lettura dei nomi di 1000 vittime innocenti della mafia.

Ieri il Prefetto di Prato ha autorizzato la manifestazione di Forza Nuova il 23 marzo, giorno del centenario della costituzione dei Fasci di combattimento.
Certi anniversari non sono neutrali. È inammissibile che chi rappresenta la democrazia sia messo ai margini.
Come Fiom parteciperemo alla manifestazione antifascista ed esortiamo ad esserci tutte le forze democratiche per sostenere con forza la mobilitazione antifascista, pacifica, popolare e antirazzista.”

Daniele Calosi, Segretario Generale Fiom CGIL Firenze

Tomaso Montanari, Presidente di Libertà e Giustizia

 



iMec giornale metalmeccanico